Rete del Caffè Sospeso

Rete di festival, rassegne e associazioni culturali in mutuo soccorso

  • Immaginiamo di voler offrire spazi culturali liberi, articolati, come si può offrire un caffè ad uno sconosciuto, lavorando in rete, distribuendo informazioni e testimonianze nei punti più remoti, con uno spirito di solidarietà che ricorda quello del “caffè sospeso”…

     

     

10 dicembre 2013 – Giornata del Caffè Sospeso

10 DICEMBRE 2013 – GIORNATA DEL CAFFÈ SOSPESO

La ‘Rete del Caffè Sospeso – festival, rassegne e associazioni culturali in mutuo soccorso’ invita i bar, i locali e le associazioni d’Italia a riprendere l’antica usanza napoletana che consisteva nel lasciare un caffè ‘sospeso’ a chi non poteva permetterselo. Una pratica che la Rete promuove anche nella cultura, nel sociale e nella vita quotidiana…

A Napoli c’era in passato un’usanza molto particolare, quella del ‘Caffè Sospeso’: i poveri potevano trovare al bar un caffè in omaggio pagato da un precedente avventore, che lo lasciava in ‘sospeso’ per persone meno fortunate di lui. Non si trattava di elemosina ma di solidarietà e comprensione.
Dal 2011 l’associazione “Rete del Caffè Sospeso – Festival, rassegne e associazioni culturali in mutuo soccorso” ha deciso di istituire, in concomitanza con la Giornata Internazionale dei Diritti Umani, il ‘10 dicembre – Giornata del Caffè Sospeso’, per proporre la ripresa dell’antica usanza partenopea nei bar e nei locali d’Italia e per diffondere anche nei settori della promozione culturale e sociale la filosofia solidale su cui si fonda.
Dal 2010, anno in cui è stata costituita la Rete, hanno aderito 61 locali, ognuno dei quali espone un manifesto che invita alla pratica del Caffè Sospeso, di cui 58 in Italia, da Lampedusa a Trieste, e 3 all’estero, uno in Spagna, uno in Svezia e uno in Brasile!  Al gruppo dei 9 fondatori si sono aggiunte 18 associazioni  che praticano la cultura dal basso e in mutuo soccorso come forma di resistenza alla crisi e ai tagli.

Sono numerosi gli eventi  che i festival, le associazioni e i locali aderenti alla Rete propongono per questa III edizione della Giornata del Caffè Sospeso con spettacoli teatrali, reading musicali, incontri letterari e proiezioni il cui programma viene riportato di seguito.
Per motivi organizzativi alcuni eventi non vengono proposto il 10 dicembre come per l’esempio l’evento di Bussoleno (TO) e quello del Festival del Cinema di Diritti Umani di Napoli.

 GLI EVENTI DELLA TERZA EDIZIONE DELLA ‘GIORNATA DEL CAFFE’ SOSPESO’

Bussoleno (Torino)
Giovedì 6 dicembre ore 21
Teatro don Bunino , Piazza della Chiesa ore 21
FABULA RASA & TEATRO SENZA CONFINI presentano I RACCONTI DELL’ARCOBALENO

Performance di teatro all’improvviso e musica dal vivo a cura di Giorgio Pesando, Francesco Di Giusto, Rix Crotti, Matilde Daniele progetto attivo grazie al contributo di ASL TO3-CSM di Susa- regia interattiva di Beppe Gromi.


Napoli
‘Festival del Cinema dei Diritti Umani’
12 dicembre 2013 – ore 15 , Padiglioni della Casa Circondariale di Pozzuoli
Spettacolo ‘Edonè’

Il giorno 12 dicembre, nella penultima giornata del VI Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli, presso i padiglioni della Casa Circondariale di Pozzuoli, verrà presentato lo spettacolo Edoné, come elaborazione artistica del percorso di educazione ai sentimenti positivi.
Lo spettacolo, oltre a stimolare la creatività delle donne recluse e a sprigionare il loro ineludibile desiderio di gioia, mette alla prova il progetto di costruire un dialogo a distanza tra il Carcere femminile di Pozzuoli e il Carcere di Ezeiza, Buenos Aires, dove una delegazione del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli è stata nello scorso agosto a proporre una riduzione di Edonè.
In foto, teatro, disegni e parole sarà raccontata l’emozione, il diritto e la volontà di essere migliori, nonostante tutto, nella ricerca della gioia per superare il quotidiano. L’esperienza delle elaborazioni artistiche è stata implementata dal lavoro di “peer cooperation” con il Carcere di Ezeiza, dove è stato trasferito, a cura del Festival di Napoli, un percorso educativo ed emozionale utile alla progressione interiore in regime di detenzione. L’Arte come trasformazione sociale, tematica del Festival argentino dei Diritti Umani, ha fatto da cornice ad una esperienza concreta realizzata a Napoli nell’ambito di una cooperazione tra detenute, insegnanti, festival, associazioni.
Il Festival di Napoli ha attualmente in corso un percorso di costruzione fotografica dove le detenute saranno chiamate in causa ad elaborare il processo del “fermo immagine” come immagine positiva, frutto del lavoro interiore precedentemente svolto.
I disegni sulla gioia , il reportage fotografico e gli scritti che perverranno al Festival, sono l’espressione di una comunicazione “non formale” in un contesto di vita e di apprendimento palesemente difficile.
Il Festival di Napoli propone questo progetto all’interno della ‘Giornata del Caffè Sospeso’ per celebrare la giornata dei Diritti Umani 2013, anche se non è possibile svolgere l’iniziativa il 10 dicembre per motivi organizzativi legati alla burocrazia del Carcere di Pozzuoli.


Cagliari
Marina Café Noir, Festival di Letterature Applicate

ore 15:00 Casa Circondariale Viale Buocammino
“I muri dentro- fuori dal muro” Reading racconto a cura di “Biblio-caffè Ristretti” e Dario Cosseddu con il coro dei detenuti col maestro Gigi Oliva; musiche di Michele Bertoni e del corso di percussioni e canto di Marco Caredda e Chiara Figus. Incontro con lo scrittore Sandro Bonvissuto, recente premio Chiara e premio della stampa per i racconti del libro “Dentro” (Einaudi 2012), testo risultato più letto e più concesso in prestito ai detenuti di Buocammino nell’ultimo anno. Partecipa Serge Quadruppani, traduttore dell’edizione francese in preparazione
ore 19:00 Caffè Savoia via Savoia 14 Quartiere Marina
Detenuti ed ex detenuti presentano “Librertà-un anno di attività culturale nella biblioteca di Buoncammino di Biblio-caffè Ristretti”
ore 20,00 Hostel Marina Scalle S. Sepolcro Quartiere Marina
“Il muro fuori”
reading-racconto con una rappresentanza del “Bibliocaffè Ristretti”, Sandro Bonvissuto, Checco Adamo, Dario Cosseddu, Carlo Birocchi. Musiche di Michele Bertoni


Napoli

Bar Settebello  di Pino De Stasio, via Benedetto Croce 8 Napoli
ore 18:00 Reading di poesie di autori inediti


Carmagnola (TO)

Circolo Arci Margot , Via Donizzetti 23 Carmagnola, ore 21
Un caffè sospeso
ore 21:00. Si potrà sorseggiare un buon caffè (sospeso, naturalmente), mangiando biscotti caldi e crepes. Il tutto accompagnato da sottofondo musicale blues.  Chi verrà è caldamente invitato a portare la propria caffettiera. Con quelle che ci sarà, verrà allestita una piccola mostra sulla moka.


Trieste

Festival ‘S\paesatieventi sul tema delle migrazioni’
“Lettura pubblica della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea”
Il 10 dicembre si svolgerà a Trieste, all’intern del programma del Festival ‘S\paesati – eventi sul tema delle migrazioni’, la lettura pubblica della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea con la partecipazione degli studenti delle scuole superiori, e personalità della cultura e dello spettacolo, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Giuridiche (IUSLIT) dell’Università di Trieste. Saranno  proiettati dei video con alcune riprese fatte in carcere e  la lettura da parte di alcuni detenuti di alcuni articolo della Carta dei Diritti fondamentali dell’ U.E.
Torino
Spazio espositivo ‘La via Lattea’ di Roberto Toscano,  via Peyron 17/F – ore 18,30
Proiezione del cortometraggio “La Squadra” , presentazione dell’installazione “Studio con testo” e del progetto “Bianco, rosso, libero – vini e storie” a cura dell‘Associazione Sapori Reclusi
Durante l’evento sarà proiettato il cortometraggio “La Squadra”, realizzato dal regista fossanese Davide Sordella con il sostegno della 011films e ideato in collaborazione con il fotografo Davide Dutto e Giulia Grimaldi di Sapori Reclusi. Il corto, girato tra settembre e ottobre 2013 nel carcere di Fossano, ha coinvolto un gruppo di detenuti che hanno partecipato alla realizzazione del film sia come attori sia come tecnici. Al centro della scena il tema del pregiudizio e delle apparenze, che il regista smonta insieme alla sua “troupe” utilizzando gli strumenti della finzione propri del cinema (scenografia, costumi, sonoro, effetti digitali), trasformando l’ambiente circostante e integrando così anche l’elemento produttivo nel messaggio simbolico affidato alla scena finale.
Nella serata sarà presentata anche “Studio con testo”, l’installazione curata dagli artisti Paola Zorzi e Armando Riva e progettata dai detenuti della casa circondariale di Biella, esposta per la prima volta nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Detenzioni 2012” dedicata all’incontro tra l’universo della detenzione e i protagonisti dell’arte contemporanea. La serata sarà anche occasione per far conoscere – e degustare – al pubblico il progetto “Bianco, rosso, libero – vini e storie”, 15.000 bottiglie con il marchio di Sapori Reclusi che porteranno in giro per l’Italia, nei ristoranti, nelle enoteche e sulle tavole storie e immagini dal carcere.


Nocera Inferiore(SA)
Caffè It, Corso Vittorio Emanuele II 153
ore 18:00 – letture tratte da libri edi altri testi napoletani attinenti all’usanza del Caffè Sospeso
Pisa
Caffè dell’Ussaro, Lungarno Pacinotti 27

In occasione della giornata del caffè Sospeso il Caffè dell’Ussaro vuole  ricordare la pratica partenopea del Caffè Sospeso ma anche l’antica, e molto simile , tradizione pisana dei ‘Sospesi’: nel Risorgimento a Pisa venivano lasciati caffè pagati a favore di avventori che, all’Ussero, erano originariamente lasciati dai professori a favore degli studenti (notoriamente sempre squattrinati), che avevano il beneficio del caffè se gridavano al conduttore: “W l’Ussero, W l’Italia! Un sospeso”  (così come ogni anno è ricordato in occasione del 29 maggio, data delle celebrazioni per la battaglia di Curtatone e Montanara del Risorgimento Italiano -1°guerra d’Indipendenza).  Al Caffè dell’Ussero  ha sede l’Accademia Nazionale dell’Ussero con oltre 100 “usserini”  in Italia: http://www.accademiaussero.it/index.asp

Rende (CS)
Bar ‘Squicity’, via Kennedy 114 – ore 18:00

Conferenza sui diritti umani con relatore Avv. Fabio Liparoti. L’Azienda Caffè Aiello offrirà un caffè espresso ai partecipanti.

Rispondi

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>